CAPILLARI VISIBILI?

Risolvi il problema!

SCLEROTERAPIA: COS’È

La scleroterapia cura la malformazione dei vasi sanguigni attraverso l'iniezione all'interno degli stessi di una sostanza che ne provoca la chiusura e l'assorbimento.

Molte donne sono affette da piccole varici (vene reticolari, teleangiectasie, spesso definite ”capillari”): si tratta di piccoli vasi che, dilatandosi, diventano visibili nell’epidermide, alterando l'estetica della pelle nella zona interessata.

In alcuni casi vi è una predisposizione genetica all'origine oppure vari fattori possono esserne causa come:

  • Gravidanze
  • Sedentarietà
  • Obesità
  • Terapie ormonali
  • Eccessiva esposizione solare
  • Dieta

Con il tempo, se non trattate, le dilatazioni innocue dei piccoli vasi possono evolvere e peggiorare fino alla comparsa di vere e proprie vene varicose e gavoccioli venosi.

Inoltre, in chi è predisposto, le piccole varici tendono ad aumentare e possono confluire tra loro espandendosi e diventare quindi sempre più visibili.

Si può, per fortuna, intervenire, chiudendoli con sostanze sclerosanti, cioè sostanze che irritano le pareti vasali fino a far collassare i vasi che diventano cordoncini fibrosi che col tempo vengono assorbiti dal nostro organismo.

É bene però ricordare che, se si è predisposti, con il passare del tempo, ne appariranno altri, non certo dovuti alla scleroterapia ma nuovi. La prevenzione e il mantenimento dei risultati ottenuti deve durare tutta la vita.

 

PERCHE’ FARE LA SCLEROTERAPIA?

Se trascurati, i piccoli vasi dilatati possono, con il tempo provocare problemi più seri:

  1. Tendendo a peggiorare cronicamente possono provocare insufficienza venosa cronica. L’accumulo di sangue nelle vene rallenta il suo ritorno venoso al cuore e ciò può provocare coaguli di sangue e infezioni. Questi coaguli, inoltre, sono estremamente pericolosi, perché possono spostarsi e arrivare al cuore e ai polmoni.
  2. Infezioni e ulcere della pelle.
  3. Irritazioni, gonfiori, eritemi, prurito con lesioni da grattamento, crampi notturni.
  4. Flebiti anche superficiali.

In alcuni casi, possono provocare dermatiti, cioè infiammazioni cutanee, soprattutto a livello delle caviglie, fino a vere e proprie emorragie.

 

COME ELIMINARLI?

Il sistema venoso è come un albero, va trattato il tronco, cioè le venule più grandi e verdi che si ramificano fino ai capillari più sottili che devono essere anch’essi trattati, essendo l’espressione della malattia. Si utilizza quindi la tecnica più consolidata nel tempo ed efficace, la SCLEROTERAPIA, cioè l’iniezione di una sostanza irritante che possa chiuderli fino a farli assorbire e scomparire definitivamente dal nostro organismo. Dopo il trattamento, si può far tutto ad eccezione di esposizioni solari, saune e bagni turchi.

 

PERCHE’ SOTTOPORSI ALLA SCLEROTERAPIA IN DOMUS MEDICA?

Presso il nostro poliambulatorio, la scleroterapia viene effettuata dalla Dr.ssa Eleonora Zambrini, specialista in Chirurgia Generale, che si occupa da più di 11 anni della patologia vascolare.

Dopo la terapia, non vengono applicati bendaggi né viene richiesto di indossare calze elastiche. Il paziente può subito tornare alla sua normale routine, inclusa l’eventuale attività fisica.





Domus Medica Srl Via Zanchi, 12 35042 Este (PD) Italy - Tel. +39 0429 50303 Fax +39 0429 59031 - E-mail: info@domusmedicaeste.it - PEC domusmedicaeste@pec.it
P.IVA/C.F. PD 03827560289 - Reg.Imp./R.E.A. PD 340294 - Cap. Soc. € 75.000,00 i.v.