La terapia del Dolore mediante Agopuntura

Un sapere millenario alla luce della medicina moderna

Oggi viene sempre riconosciuto il diritto della persona alla terapia antalgica. Il metodo praticato da ogni medico consiste nel somministrare farmaci di potenza adeguata all'intensità del dolore, con particolare indicazione per i dolori acuti destinati a risolversi in breve tempo.

Diverso è il caso del dolore persistente e di quello cronico in cui la sensazione dolorosa perde il senso di segnale di malattia e ne diventa la connotazione più importante. In questo caso il dolore condiziona a tal punto l'esistenza del paziente da relegare in secondo piano la malattia di origine.

L'agopuntura dei punti dolorosi è una tecnica che consente di curare le malattie con un'ottica personalizzata sul paziente, infatti si basa oltre che su punti classici di agopuntura, anche e soprattutto sui Punti Dolorosi indicati dal paziente stesso in maniera spontanea ed immediata. L'efficacia deriva dal fatto che i punti dolorosi esprimono l'infiammazione che causa le malattie e quindi si trovano nel circuito neurologico riflesso principale. L'azione mirata con stimoli riflessogeni (aghi, infiltrazioni sottocute e intramuscolari di soluzione fisiologica, laser, scenar, moxibustione) porta alla risoluzione del sintomo.

In tali sedute vengono trattati i tessuti cutanei e sottocutanei con l'obiettivo di "scollare" le aderenze create dall'infiammazione, lavorando quindi sulle fasce muscolari e tendinee al fine di permetterne un recupero di mobilità, e migliorare, fino a risoluzione, le contratture muscolari responsabili della sindrome miofasciale. Tali trattamenti verranno effettuati sulla zona dolorosa e a distanza dove c'è la proiezione del dolore. Associando tale tecnica con la terapia miofasciale, la neuralterapia, il trattamento delle cicatrici come campo di disturbo, e l'utilizzo di rimedi omeopatici/omotossicologici insieme ad una valutazione della postura, dell'alimentazione, dei fattori perpetuanti si giunge ad una remissione della malattia.

Infine, nell'ottica di una visione generale e completa della Persona, si tratta il Punto Emozionale, comunque doloroso alla visita, che è l'espressione somatica di un disagio emotivo, l'espressione della continuità  mente-corpo, per portare il paziente ad un riequilibrio somato-neuro-emozionale e accelerare il recupero del benessere.

Patologie trattabili:

- cefalee, cervicalgie, cervicobrachialgie

- periartiti scapolo omerali, epicondiliti, parestesie e dolori alle mani

- dorsalgie, nevralgie posterpetiche (fuoco di S. Antonio, nevralgia del trigemino)

- lombalgie, lombosciatalgie

- gonalgie (dolori alle ginocchia)

- crampi, gambe pesanti (anche da insufficienza venosa), podalgie, talloniti

- patologie respiratorie (asma, bronchiti)

- ORL (riniti, sinusiti, acufeni, vertigini)

- patologie uroginecologiche (disturbi minzionali, dolori mestruali)

- patologie gastroenterologiche (difficoltà  digestive, stipsi, gastriti, coliti)

- contratture, distorsioni, etc.

In appoggio o in alternativa all'agopuntura si utilizza in Domus Medica un soft laser di 650nm e 5 mW di potenza, che non provoca effetti collaterali perchè non crea lesione della cute (ustioni o croste), ne provoca dolore alcuno. Viene utilizzato come stimolo reflessogeno in alcuni pazienti che non tollerano l'infissione di aghi o per ridurre una zona molto dolorosa prima della infissione di aghi; in alcune zone anatomiche come viso, mani e piedi.

Lo scenar invece è uno strumento diagnostico-terapeutico che legge il danno bioelettrico dei tessuti infiammati e forma l'onda terapeutica elettrica più efficace in quel momento, modulando il tipo di onda in risposta al miglioramento del tessuto in modo tale che sia sempre quella più efficace.

L'onda emessa è simile a quella di trasmissione degli impulsi nervosi, al fine di stimolare nell'organismo una risposta con la massima efficienza ed un disagio minimo per la funzione delle cellule, a seconda delle esigenze specifiche. Si ottiene pertanto un effetto antinfiammatorio con riduzione del dolore, senza provocare effetti collaterali e senza che il paziente senta dolore (al massimo sensazione di piccole scosse modulabili su richiesta del paziente stesso).

L'azione antalgica si attua sia attraverso il blocco delle fibre A (veloci) che attraverso la stimolazione del rilascio di neuropeptidi in grado di interrompere la trasmissione delle fibre C (lente).





Domus Medica Srl Via Zanchi, 12 35042 Este (PD) Italy - Tel. +39 0429 50303 Fax +39 0429 59031 - E-mail: info@domusmedicaeste.it - PEC domusmedicaeste@pec.it
P.IVA/C.F. PD 03827560289 - Reg.Imp./R.E.A. PD 340294 - Cap. Soc. € 75.000,00 i.v.