Lo Specialista della tua cefalea e' il Neurologo

Primo Capitolo

La cefalea - o mal di testa – è uno dei disturbi più frequenti tra la popolazione; nella maggior parte dei casi è un disturbo di natura benigna ma, per chi ne soffre, rappresenta un problema disabilitante: può trattarsi di una vera e propria malattia (cefalea primaria), oppure del sintomo di un’altra malattia (cefalea secondaria).

TIPI DI CEFALEA

Tra le cefalee primarie più frequenti troviamo l’emicrania – che interessa soprattutto le donne – la cefalea di tipo tensivo (la più diffusa in assoluto, colpisce fino al 38% della popolazione), e la cefalea a grappolo (più rara, ma devastante per l’intensità del dolore, predilige gli uomini).

Altre forme sono meno frequenti, come la cefalea da attività fisica o sessuale, da week end, da tosse etc…

Tra le cefalee secondarie quelle attribuibili a traumi, all’uso di farmaci particolari, a infezioni o malattie di strutture craniche o facciali.

SINTOMI DESCRITTIVI

Identificare accuratamente il tipo di cefalea è importante per individuare la cura migliore, e solo il dialogo tra medico e paziente è efficace. Ecco alcune descrizioni molto eloquenti:

“E’ come un peso” = cefalea gravativa

“Un pugnale” = cefalea trafittiva

“Come una morsa” = cefalea costrittiva

“Come un martello” = cefalea pulsante

Per inquadrare la tipologia è opportuno rispondere a queste domande:

1)    Si tratta di un dolore continuo?

2)     In una scala di intensità da 0 a 10, quanto è forte?

3)    In quanto tempo raggiumge la massima intensità?

4)    Peggiora con lo sforzo?

5)    Ti costringe a interrompere le tue attività?

6)    E’ situata in tutta la testa o solo in una parte?

7)    Ha una zona preferita? Ad esempio dietro gli occhi, al vertice o sulla nuca) 

E’ molto importante determinare la frequenza del disturbo, rispondendo ad altre domande quali:

1)   Quante volte al mese, o alla settimana?

2)   Quanto dura l’attacco?

3)   Compare in un momento particolare della giornata, della settimana, del mese, dell’anno? Per esempio mattino/pomeriggio/notte, dopo il pasto, durante il fine settimana, in periodo mestruale, nei cambi di stagione. 

Infine è indispensabile descrivere la sintomatologia associata quale fastidio per luci, rumori oppure odori, lacrimazione e arrossamento degli occhi, nausea, vomito o sintomi intestinali, e la sintomatologia che precede il dolore (es ti senti diverso: stanco, euforico, irritabile, triste o senza appetito)

 

A cura del Dr. Matteo Bellamio, Neurologo 

Il Dr. Bellamio ha indirizzato il suo interesse clinico e scientifico sulle Cefalee e Nevralgie craniche presso il Centro Regionale per la diagnosi e cura delle Cefalee di Padova, dove ha collaborato attivamente negli ultimi anni sotto la guida del Prof. Zanchin e poi del Prof. Maggioni. E' membro della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee e autore di oltre 20 contributi scientifici su riviste mediche nazionali ed internazionali.





Domus Medica Srl Via Zanchi, 12 35042 Este (PD) Italy - Tel. +39 0429 50303 Fax +39 0429 59031 - E-mail: info@domusmedicaeste.it - PEC domusmedicaeste@pec.it
P.IVA/C.F. PD 03827560289 - Reg.Imp./R.E.A. PD 340294 - Cap. Soc. € 75.000,00 i.v.